Mura

Impara lo sloveno in musica (1)

Iniziamo una nuova rubrica per avvicinarsi alla lingua slovena in modo un po’ diverso: attraverso la musica. Di volta in volta presenteremo una canzone di alcuni tra i più popolari interpreti della scena musicale slovena. Cominciamo con Vlado Kreslin, di cui abbiamo già parlato nei giorni scorsi, con la canzone Daleč je moj rojstni kraj, tratta dall’album Pikapolonica del 1996.

In questa canzone il cantautore sloveno rievoca i luoghi e gli affetti della sua infanzia. Nel video vediamo le sue vecchie foto di famiglia alternate alle immagini della sua amata regione natale, il Prekmurje.

Sotto al testo trovate un glossario con le parole che compaiono nella canzone.

Daleč je moj rojstni kraj

Slika že rumeni,
slika, tvoji in ti,
čeveljčki in nov gvant, gibanica diši,
pa tvoja mama,
tak lejpa tak šlank!

Kdo je mož, ki sedi
in dekle, ki te v naročju drži?
Tu stoji zdaj nov blok,
vse kot včeraj se zdi,
si bil pa res srčkan otrok!

Daleč je,daleč,
daleč je zdaj,
moj začetek in moj rojstni kraj.

Nad hribe spušča se mrak
zdaj prižigam luči,
dolga leta so sprala
mi lesk iz oči
in slika vsak dan
bolj bledi.

Daleč je, daleč
daleč je zdaj
moj začetek in moj rojstni kraj!
Lontano è il mio paese natio

La foto sta già ingiallendo,
la foto, i tuoi e tu.
Le scarpette e il vestito nuovo, il dolce fragrante,
e tua madre,
così bella, così snella!

Chi è l’uomo seduto
e la ragazza che ti tiene in braccio?
Oggi qui c’è un nuovo condominio,
tutto sembra come ieri.
Eri davvero un bel bambino!

Lontano, lontano,
lontano è adesso
il mio inizio e il mio paese natio.

Sui monti cala il crepuscolo,
ora accendo le luci.
Lunghi anni hanno spento
il luccichio nei miei occhi
e la foto sbiadisce
ogni giorno di più.

Lontano, lontano,
lontano è adesso
il mio inizio e il mio paese natio.

(traduzione Sara Terpin)

Glossario
bledeti (bledim) - sbiadire
blok - condominio
bolj - più
čeveljčki - scarpette
daleč - lontano
dan - giorno
dekle - ragazza
dolg - lungo
držati (držim) - tenere
gibanica - dolce tipico
gvant - (reg.) abito
hrib - monte
kdo - chi
kot - come
kraj - luogo, paese
lep - bello
lesk - luccichio, brillantezza
leto - anno
luč - luce
mož - uomo
mrak - buio, crepuscolo
naročje - grembo
nov - nuovo
oko (oči) - occhio
otrok - bambino
prižigati (prižigam) - accendere
res - davvero
rojstni - natio
rumeneti (rumenim) - ingiallire
sedeti (sedim) - sedere
šlank - (reg.) snello
slika - fotografia, immagine
sprati (sperem) - lavare via
spuščati se (spuščam se) - scendere
srčkan - grazioso, carino
stati (stojim) - stare
tu - qui
tvoj - tuo
včeraj - ieri
vsak - ogni
vse - tutto
začetek - inizio
zdaj - adesso
zdeti se (zdim se) - sembrare

5 thoughts on “Impara lo sloveno in musica (1)

  1. grande, grande !!!!!!!!!!!!!! ottima iniziativa. veramente un eccellente aiuto per avvicinarsi sempre di più alla lingua slovena. Grazie !!!!!!!!

  2. proprio bello ! la canzone lenta permette di seguire le parole e l’accento che non azzecco quasi mai . ja, za res lepo

  3. La canzone molto bella, ascoltandola con attenzione si impara molto bene la pronuncia.Grazie Sara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.