Confine Nova Gorica - COVID

Emergenza Covid-19, nuove norme per l’ingresso in Slovenia – Domande più frequenti

Purtroppo la seconda ondata dell’epidemia da coronavirus Covid-19 sta colpendo molto duramente la Slovenia in queste settimane. Il Governo sloveno sta quindi cercando di correre ai ripari per rallentare il più possibile i contagi. Questo, purtroppo, implica anche misure molto restrittive che hanno coinvolto prima di tutto i cittadini sloveni e ora anche l’ingresso in territorio sloveno dai paesi confinanti. Abbiamo preparato una FAQ con le risposte alle domande più frequenti.

Ingresso in Slovenia: tutte le limitazioni e le regole

I confini tra Italia e Slovenia sono chiusi?

No, i confini non sono chiusi. E’ però limitato l’ingresso all’interno del paese.

Ai valichi di confine e ai punti di controllo interni della Repubblica di Slovenia i servizi sanitari possono saltuariamente verificare lo stato di salute delle persone che transitano il confine.

Tutti i valichi di confine per l’ingresso in Slovenia, restano al momento aperti, inclusi quelli secondari.

Il Friuli Venezia Giulia è zona rossa?

La Slovenia considera tre liste di Paesi in base al livello di rischio epidemiologico (lista verde, arancione e rossa). Dal 24 ottobre alcune regioni italiane, tra cui il Friuli Venezia Giulia, risultano inserite nella lista rossa della Slovenia (le altre regioni sono: Abruzzo, Valle d’Aosta, Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Sardegna, Toscana, Umbria, Veneto e la Provincia di Bolzano).

Se sono residente nel Friuli Venezia Giulia ed entro in Slovenia, devo andare in quarantena?

Per tutte le persone che entrano nella Repubblica di Slovenia e hanno residenza permanente o temporanea in uno Stato o regione inseriti nella lista rossa (quindi anche il Friuli Venezia Giulia) o che arrivano da tali zone viene disposta una quarantena di dieci giorni. La quarantena non è prevista se la persona è in possesso di un documento che certifichi l’esito negativo del test per la presenza di COVID-19, che non deve essere antecedente a 48 ore.

Ci sono eccezioni alla quarantena e all’obbligo di presentare l’esito negativo del test?

L’obbligo di quarantena e di presentare l’esito negativo del test non valgono nei seguenti casi:

  • lavoratore migrante giornaliero (c.d. lavoratore transfrontaliero) con rapporto di lavoro in uno degli Stati EU o altri stati Schengen, presentando documento o dichiarazione sottoscritta che giustificano il passaggio del confine in qualità di lavoratore migrante giornaliero;
  • persona che transita attraverso la Repubblica di Slovenia e la lascia entro 12 ore dall’ingresso;
  • persona che attraversa il confine (quotidianamente o occasionalmente) per motivi scolastici e di studio o per svolgere ricerche scientifiche nella R. di Slovenia o all’estero, presentando una documentazione adeguata, nonché i suoi genitori o accompagnatori che rientrano attraversando il confine entro 24 ore dall’ingresso;
  • persona che attraversa il confine per motivi personali urgenti ed inderogabili o per motivi commerciali urgenti e lo può dimostrare con adeguati documenti e rientra il più presto possibile ma non dopo più di 48 ore dall’ingresso;
  • persona che è stata trasportata nella Repubblica di Slovenia in ambulanza o con un veicolo sanitario e il personale medico all’interno del veicolo;
  • persona che è in grado di dimostrare che nella giornata in corso ha fissato un appuntamento per visita medica o intervento nella R. di Slovenia o in uno Stato membro UE o Schengen, e che rientrerà subito dopo la visita medica o l’intervento ossia non appena le condizioni di salute lo permetteranno (insieme al suo accompagnatore se quest’ultimo è necessario a causa delle condizioni di salute);
  • persona che attraversa il confine per motivi familiari per mantenere i contatti con i familiari stretti e riattraversa il confine entro 72 ore dall’ingresso in Slovenia;
  • persona che non ha ancora compiuto 14 anni d’età e attraversa il confine insieme a un familiare stretto che ha esibito il risultato negativo del test.
  • persona che lavora nel settore del trasporto internazionale e lo può dimostrare al passaggio del confine con il “certificato per i lavoratori del trasporto internazionale” o con un altro documento adeguato comprovante che sta svolgendo il trasporto per conto del datore di lavoro;
  • persona che è proprietaria o affittuaria di terreni agricoli frontalieri nell’area di confine oppure su entrambi i lati del confine di stato e attraversa il confine di stato per svolgere lavori agricoli-forestali

Per la lista completa delle eccezioni si veda: QUI.

Limiti per Ingresso in Slovenia da COVID19

Che cosa si intende per “transito”?

Transito significa che la persona interessata deve lasciare il territorio sloveno entro 12 ore dall’ingresso, effettuando il viaggio senza soste non strettamente necessarie. I passeggeri possono assolvere a compiti necessari durante il transito, come fare rifornimento di carburante, fermarsi per esigenze fisiologiche, ma non pernottare. La persona in transito deve essere in possesso di un documento di viaggio in corso di validità (anche il visto o il permesso di soggiorno, se richiesto). Non è consentito l’ingresso in Slovenia a una persona che si prevede non possa lasciare il territorio della Slovenia a causa delle misure dei paesi vicini.

Cosa si intende per “familiari stretti”?

Sono considerati familiari stretti: coniuge, convivente, partner da unione partenariale contratta e non contratta e divorziato e partner che, in base a decreto giudiziario, ha l’obbligo di sostenere gli alimenti, e i relativi genitori, figli legittimi e illegittimi, figli adottati e bambini che, con relativo decreto dell’organo competente, sono stati affidati alla famiglia ai fini di adozione.

Cosa si intende per “visite mediche urgenti”?

Sono considerati visite mediche e interventi urgenti e interventi quelli in cui l’omissione del trattamento potrebbe provocare un peggioramento delle condizioni di salute. Non sono compresi quei servizi che possono essere eseguiti nel paese d’origine o se si tratta di visite specialistiche di routine (prime visite in ginecologia, oculistica, dermatologia, ecc.) e di controlli di prevenzione.

In Slovenia c’è il coprifuoco?

Dal 21.10.2020 in Slovenia è in vigore il divieto di movimento delle persone dalle 21:00 alle 06:00. Multa prevista: da euro 400 a euro 4.000.

Il divieto non vale se gli spostamenti sono dovuti ai seguenti scopi:

  1. rimuovere pericoli immediati per la salute, la vita e il patrimonio;
  2. recarsi sul posto di lavoro e rientrare nonché attuare mansioni lavorative urgenti;
  3. accedere e offrire servizi per i casi d’urgenza;
  4. svolgere servizi di consegna di cibo, bevande, medicinali e beni di prima necessità;
  5. viaggio di chi entra nella Repubblica di Slovenia per transito attraverso il territorio della Repubblica di Slovenia per entrare nello Stato limitrofo o presso il proprio domicilio in Slovenia.

In Slovenia c’è il divieto di assembramento?

Sono vietati gli assembramenti con più di sei persone. Inoltre sono vietate tutte le manifestazioni, i raduni, i matrimoni e i riti religiosi.

In Slovenia bisogna indossare la mascherina anche all’aperto?

Nelle “regioni rosse” è obbligatorio indossare la mascherina anche all’aperto nei luoghi pubblici. Attualmente tutte le regioni in Slovenia sono “rosse”.

In Slovenia ristoranti, bar e palestre sono aperti?

Le palestre e tutti i locali di ristorazione sono chiusi.

A chi posso rivolgermi per ulteriori informazioni?

Ambasciata d’Italia in Slovenia:

  • +386 1 4262194; +386 1 4262320 e +386 1 4258659 (in orario di ufficio)
  • per emergenze: +386 41 736 773.
  • e-mail: consolare.lubiana@esteri.it

Consolato Generale a Koper-Capodistria:

  • +386 5 6273747 (in orario di ufficio)
  • per emergenze: +386 41 707565
  • e-mail: consgen.capodistria@esteri.it

Sito del Governo Sloveno con informazioni in italiano: CLICCA QUI.

Fonti

Sara Terpin

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3 commenti